GERMANIA: PRIMA L’AUTOPRODUZIONE E POI I CSC

GERMANIA: PRIMA L’AUTOPRODUZIONE E POI I CSC

✏️Secondo quanto riportato dalla stampa tedesca e dai media internazionali, sembra che in Germania ci sia l'intenzione di legalizzare il possesso di cannabis e consentire l'autoproduzione domestica nella primavera del 2024. Successivamente, è previsto che i Cannabis Social Club saranno autorizzati.

🌱Il nuovo percorso della proposta tedesca sembra rappresentare un cambiamento rispetto alla versione precedente, che era stata inizialmente strutturata in modo più ampio. Inizialmente, l'idea prevedeva la legalizzazione generale della cannabis e la creazione di un mercato nazionale con produttori e distributori, ma successivamente è stata scelta un'approccio graduale. Ora si prevede di procedere inizialmente con l'autoproduzione e i Cannabis Social Club, per poi implementare la legalizzazione in un secondo momento, tenendo conto delle attuali leggi europee.

🔎Secondo le informazioni fornite dalla stampa tedesca, sembra che le nuove tempistiche indichino l'inizio dell'autoproduzione a partire dal primo aprile 2024, mentre l'autorizzazione per i Cannabis Social Club sarà posticipata al primo di giugno.

🖨️L'agenzia di stampa tedesca Deutsche Presse-Agentur (DPA) ha divulgato ulteriori dettagli sulla proposta riguardante la cannabis in Germania, concentrandosi sul possesso di quantità comprese tra 25 e 50 grammi.

🍃Kirsten Kappert-Gonther, portavoce del partito dei Verdi nella coalizione di governo, ha dichiarato che la quantità consentita di cannabis essiccata per la coltivazione domestica sarà raddoppiata, passando da 25 a 50 grammi. Inoltre, la zona di esclusione per il consumo di cannabis intorno agli asili nido, ai parchi giochi e alle scuole verrà ridotta da 200 a 100 metri.

👨🏻‍💼Inizialmente, la responsabilità penale era associata a quantità di cannabis superiori a 25 grammi, ma ora si propone che quantità comprese tra 25 e 30 grammi nelle aree pubbliche e tra 50 e 60 grammi in aree private siano trattate come illecito amministrativo. Il possesso sarà considerato un reato solo al di sopra di tali quantità.

💰Le possibili sanzioni saranno limitate da un massimo di 100.000 euro a un massimo di 30.000 euro, mantenendo proporzionalità nell'applicazione delle pene.

🗓️Entro la fine di marzo, gli esperti del ministero dei Trasporti proporranno un limite per il principio attivo della cannabis, il tetraidrocannabinolo (THC), in relazione al traffico stradale.
Torna al blog